Il mio nome è Alberta Dionisi

Sono nata a Roma nel 1957, in una piazza intitolata al Vesuvio ma vivo da sempre in SIcilia, in una città ai piedi dell’altro grande vulcano, l’Etna.
Fotografo per passione da oltre vent’anni, dedicandomi in particolare alla fotografia artistica ma a volte anche al reportage sociale.
Per me la fotografia è un atto confermativo di vita, non tanto perchè sia testimonianza del fatto che siamo stati e siamo, ma perché la fotografia rende vita nuova alle cose, è un ridisegnare il mondo suggerendo altri modi di pensare. Una sorta di geografia dello spirito, insomma, che propone l’abbattimento dei confini, delle definizioni che delimitano e ingessano la realtà, e opera nello spazio intermedio delle infinite possibilità.

 

Articoli

L’ESILE CONFINE TRA PITTURA E FOTOGRAFIA – L’arte di Alberta Dionisi, che dipinge con la macchina fotografica”
di Giovanni Miraglia per la rivista “Notabilis” (nov. – dic. 2018).

 

Puoi leggerlo qui

La Stampa di una Fotografia

Guardare una fotografia assumere piano piano i colori e le forme mentre si materializza sulla carta, è un po’ come assistere a una nascita, è una emozione grande che si rinnova ogni volta. Una fotografia diventa una vera fotografia solo quando viene stampata.

 

“La Porta del Duomo” (dalla raccolta Catania Shooting) stampata da Miartè.